Si è conclusa oggi in Fiera a Padova la prima edizione di Green Logistics Expo, Salone Internazionale della Logistica Sostenibile. Il bilancio a giudizio delle aziende che hanno aderito, 246, è molto positivo.  La formula scelta che porta, finalmente, in Italia una fiera che affronta in termini unitari il complesso tema della Logistica, declinandolo in termini di business, di sostenibilità e di “connessione” con il mondo dell’industria e della produzione, è stata apprezzata e compresa.  Nei due giorni e mezzo di apertura, dedicati all’intermodalità, alla logistica industriale e al real estate, all’e-commerce e alla logistica urbana, le persone che hanno visitato la rassegna sono state più di 5000, per l’esattezza 5147, con un picco nella seconda giornata di manifestazione, un pubblico per la maggior parte rappresentato dal management della aziende di produzione, che ha visitato con interesse gli stand che hanno occupato su una superficie di 19.000 coperti e 1500 mq scoperti di aree demo.

Molto affollati anche i convegni e i workshop, oltre 50 con circa 250 relatori. Un successo oltre ogni previsione per quello dedicato all’e-commerce organizzato da WMR Cappello, che ha registrato oltre 700 partecipanti.

Anche l’inaugurazione delle nuove gru elettriche a portale di Interporto Padova ha catalizzato l’attenzione degli operatori, grazie anche ad uno spettacolare collegamento in diretta audio video dal terminal intermodale proiettato su un maxischermo nella sala plenaria.

Il sentiment degli operatori presenti alla manifestazione, al termine dei tre giorni, è positivo: buoni contatti, opportunità di business e occasioni di aggiornamento professionale grazie all’ampia offerta di operatori, convegni e seminari.

Un importante endorsement è arrivato anche da Renato Mazzoncini, AD di FSI che nel corso della tavola rotonda di apertura ha affermato: “Quando abbiamo presentato il nostro progetto per le merci, abbiamo dovuto farlo a Monaco, in Germania: adesso finalmente anche l’Italia ha una manifestazione di riferimento per la logistica e quando avremo una nuova presentazione potremo farla qui”. 

Molte anche le novità presentate al salone: dai camion elettrici di FOUR, giunti in fiera da Roma e da Milano, al software per la ottimizzazione dei carichi groupage di Trans-Cel l’azienda padovana di trasporto che ha appositamente assunto un matematico per elaborare il modello, fino al carro merci che si muove da solo negli scali grazie ad un piccolo motore elettrico proposto dalla calabrese Co.El.Da Software, che ha già un prototipo in prova su un binario messo a disposizione da RFI. Cityporto, il servizio di distribuzione urbana delle merci con veicoli ecologici di Padova ha annunciato in una conferenza stampa di aver superato il milione di consegna nei 14 anni di attività e di operare oramai a mercato senza alcun sussidio pubblico.  Interporto Centro Ingrosso di Pordenone è stato premiato da Green Logistics Expo come esempio di partecipazione innovativa e vincente a una manifestazione fieristica per aver riunito in un Cluster le aziende dell’area operanti nell’intermodalità, nella logistica e nella distribuzione.

Green Logistics Expo, ringrazia tutti gli operatori, espositori e visitatori, che le hanno dato fiducia e hanno creduto in questo nuovo progetto.

L’appuntamento è adesso per il 2020 con un’edizione ancora più completa e curata in ogni dettaglio.