Green Logistics Expo – 3a edizione. Alla Fiera di Padova un Salone vivo, con una visione globale per una logistica sostenibile, moderna e connessa

Al centro: infrastrutture e mezzi, transizione ecologica e automazione

Fiera di Padova dal 9 all’11 ottobre 2024

Sarà per mercoledì 9, giovedì 10 e venerdì 11 ottobre 2024 l’appuntamento, alla Fiera di Padova, per la terza edizione di GREEN LOGISTICS EXPO, il Salone Internazionale della Logistica Sostenibile, un evento ormai imprescindibile per un settore della vita e dell’economia di un Paese che negli ultimi anni ha visto riconosciuta, unanimemente, la propria funzione strategica.

Questa terza edizione si colloca in un momento assai complesso, caratterizzato dalla presenza di elementi di segno opposto molto intrecciati tra di loro.

La congiuntura economica in cui ci troviamo è difficile da decifrare. Il segno è ancora positivo ma la crescita è diminuita e sembra essersi esaurito il “rimbalzo post Covid” lasciando intravvedere all’orizzonte nubi preoccupanti. A questo scenario si accompagnano le forti turbative geopolitiche che hanno il Mediterraneo, il “medio oceano”, snodo logistico planetario, come epicentro della contesa.

Parallelamente la logistica italiana si trova dentro un forte processo di cambiamento e ammodernamento che potrebbe farle fare quel salto di qualità, da molti anni auspicato, che può consentirle di diventare competitiva a livello internazionale e giocare un ruolo più attivo per lo sviluppo del Paese.

È un processo che viaggia su tre binari, distinti e connessi. Quello degli investimenti infrastrutturali che grazie al PNRR vedono la possibilità di un ammodernamento e del superamento di gran parte delle strozzature da decenni denunciate; quello della transizione green, non più rinviabile, al quale la logistica può dare un contributo all’intero sistema attraverso azioni di razionalizzazione e la produzione di energia pulita e infine quello di una accelerata automazione e digitalizzazione delle proprie strutture e modelli.

Accompagnare la logistica in questo suo percorso di piena maturazione e metterla in presa diretta con l’impresa è la mission con cui è nata Green Logistics Expo, obiettivo compreso e fatto proprio da tutti suoi protagonisti.

È quindi forte l’attesa per questa terza edizione dove scenari, investimenti, novità di prodotto e di modello, di mercati e infrastrutture si incontrano con le esigenze dell’impresa e dei territori, dei suoi stakeholder e amministratori pubblici.

L’evento ricalcherà i format già sperimentati nelle precedenti edizioni ospitando le migliori esperienze, italiane e internazionali, dei diversi settori espositivi.

In primo piano figurerà l’Intermodale con la presenza della portualità e dell’interportualità, del trasporto marittimo, ferroviario e stradale in un momento di grande trasformazione e di forte sviluppo del trasporto combinato. Oltre ai nodi e alle reti infrastrutturali saranno presenti i grandi operatori logistici, i costruttori di mezzi per la gestione dei terminal: dalle unità di carico e sollevamento ai sistemi di automazione e di gestione, dalla robotica agli impieghi dell’I.A.

Altrettanto centrale sarà il tema dei “Grandi magazzini”. Sono importanti per la singola impresa, per gestire la merce in entrata e in uscita, sono strategici per l’intero sistema logistico e sono una risorsa per gli investitori. Ad essi si richiede, oggi, di svolgere un’ulteriore funzione, quella di produrre energia pulita, di essere nodi importanti di quella che è stata definita “l’internet dell’energia”, una delle componenti essenziali per la decarbonizzazione.

L’edizione 2024 di Green Logistics Expo intende presentare l’intera varietà e complessità del “mondo magazzino”, più amico della terra contenendo il consumo di suolo e amico dell’aria per l’uso e la produzione di energia pulita. In mostra le più moderne soluzioni per la movimentazione e lo stoccaggio, la catalogazione, la pesatura e il packaging, le operazioni di picking e una efficace logistica predittiva. I sistemi intelligenti e i controlli da remoto modificano le performance e il lavoro dei magazzini rendendo superato il tradizionale Warehouse Management System.

Una cura tutta particolare sarà, infine, riservata alla Logistica urbana e alle diverse forme di delivery, l’aspetto che più di ogni altro mette la logistica a diretto contatto con il cittadino consumatore.

L’urbanizzazione della popolazione, in particolare di quella italiana, è un trend che pare consolidato e che comporta, secondo una stima della Banca Mondiale, nei prossimi trent’anni la riprogettazione e costruzione del 75% delle infrastrutture. Ciò significa che le città hanno fin d’ora bisogno di immaginarsi con nuovi design e che saranno sottoposte a un forte lavoro di riprogettazione. È a questo impegno di grande ripensamento e immaginazione che la logistica urbana è chiamata a contribuire efficacemente.

Corrieri espresso, veicoli elettrici e a basso consumo energetico, reti di ricarica, controllo accessi e monitoraggi, Multiutility, modelli di distribuzione urbana incontrano un pubblico di amministratori, city manager, urbanisti e architetti, commercio al dettaglio e GDO.

Come da tradizione, sarà di grande spessore e interesse il programma di convegni, seminari, dimostrazioni e tavole rotonde che animeranno la manifestazione. Nella sua realizzazione Green Logistics Expo non lavorerà da sola, ma saranno coinvolte le più rappresentative associazioni del settore, unitamente agli espositori, ai decisori pubblici ai ricercatori e analisti e ai migliori centri studi. Sarà la loro autorevolezza e competenza a dare valore e appeal a un programma che guarderà sia agli aspetti di scenario che agli approfondimenti tecnici e organizzativi entrando nei dettagli delle soluzioni proposte.

Atteso all’evento un pubblico che vede in prima fila i responsabili logistici della manifattura e della Grande Distribuzione Organizzata, gli imprenditori e manager della piccola, media e grande impresa oltre agli Amministratori pubblici, ai rappresentanti istituzionali e agli esperti di logistica, trasporto e pianificazione urbana. Un risultato che sarà raggiunto da un forte piano di comunicazione che coinvolgerà sia i media tradizionali e attraverso una forte comunicazione digitale.

Con questa terza edizione di Green Logistics Expo – dichiara Nicola Rossi, Presidente di Padova Hall – vogliamo accogliere, in un quartiere fieristico che sta anch’esso vivendo un processo di profonda innovazione e ammodernamento, tutto il mondo della logistica. L’evento, che si annuncia fin d’ora di grande qualità, anche grazie al supporto di Interporto Padova, risponde a un’esigenza sentita dal “sistema paese”. Il nostro impegno, oltre ad accogliere nel migliore dei modi i protagonisti, è quello di portare in visita i titolari e manager della manifattura italiana per trovare le migliori soluzioni sia alla propria logistica interna che per il proprio export.

Ma oltre ad essi l’evento coinvolgerà anche gli amministratori pubblici impegnati nello sforzo progettuale e creativo per una logistica urbana ed un e-commerce meno inquinante e congestionato che possa migliorare così la qualità della vita dei propri abitanti. Green Logistics Expo è un evento dai forti contenuti, esempio di un percorso che la Fiera di Padova intende proseguire.

La logistica italiana dà appuntamento alla Fiera di Padova dal 9 all’11 ottobre 2024 con Green Logistics Expo, un Salone vivo con una visione globale per una logistica connessa, moderna e sostenibile.

Clicca qui per scaricare il PDF

***

Per maggiori informazioni:
Ufficio Stampa Green Logistics Expo
Franco Tanel
Tel. +39 335 5954981
ftanel@gmail.com