NOTIZIE

Logistica green, la Carta di Padova definisce la nuova rotta

5 Novembre 2020

Come agevolare la transizione green nella logistica attraverso azioni concrete? La Carta di Padova è un documento importante, frutto del lavoro congiunto delle associazioni nazionali di categoria che hanno scelto di assumere un impegno condiviso: verrà presentato in anteprima a Green Logistics Intermodal Forum giovedì 12 novembre.

In un’intervista pubblicata sull’ultimo numero della testata Avvisatore Marittimo, Daniele Testi, presidente di SOS-Log, Associazione per la Logistica Sostenibile, presenta alcune peculiarità del documento. Riportiamo qui una sintesi dei contenuti: «La Carta – dichiara Testi – ha un profilo istituzionale. Tutti i firmatari hanno riconosciuto l’esigenza che la logistica sostenibile entri nella legge Finanziaria e diventi un tema di politica industriale. L’ambizione è quella di definire alcune priorità e che la Carta diventi un frame che aiuti la politica industriale di questo Paese».

Il presidente di SOS-Log continua: «Mettere insieme le diversità è stato complesso, ma alla fine il fil rouge è stata l’idea di sviluppo sostenibile, per trasformare l’immagine che si ha della logistica, da costo a valore. La Carta di Padova è il primo passo di una piattaforma aperta non soltanto ai firmatari, ma al contributo di tutti i soggetti che vorranno unirsi. Non è un punto di arrivo ma di partenza». E ammonisce: «I fondi Ue – nota ancora Testi – avranno una componente green importante. La Carta è un’indicazione per l’utilizzo di questi fondi, perché non ci sia l’assalto alla diligenza e si arrivi a un cambiamento reale».

Se vuoi partecipare all’evento registrati alla nostra piattaforma online: un nuovo strumento che ti offre la possibilità di seguire tutti gli appuntamenti della due giorni, ma anche di incontrare buyer o potenziali partner nell’area espositiva digitale.