A Green Logistics Expo il futuro è a portata di mano col convegno dedicato alla logistica predittiva

Internet of Things (IoT) e Intelligenza Artificiale AI) pianificheranno la gestione dei magazzini in un futuro molto più vicino di quanto pensiamo.  L’obiettivo è avere un magazzino che invece di essere gestito in base a delle previsioni, opera rispondendo immediatamente in modo dinamico alla reale situazione della supply chain.  Questo futuro che ci aspetta dietro l’angolo sarà svelato nel corso di un convegno dal titolo “L’intelligenza artificiale per una logistica predittiva” in calendario il 19 marzo alle ore 10.00 a cura dell’Università di Padova con la prestigiosa partecipazione del professor Alessandro Persona, di Roberto Donolato di Zebra Technologies e Daniele Nonnato di Multimac, moderati da Dario Favaretto.

Come ha più volte sottolineato nei suoi interventi il professor Persona, la logistica i è un fattore determinante per il successo di ogni azienda, perché consente un’innovazione di processo che alza il livello delle performance migliorando la qualità e abbassando i costi.  La logistica predittiva va in questa direzione: risolve gli stessi problemi di sempre ma lo fa in modo migliore.  La combinazione di IoT e AI permette da un lato di avere nuove sorgenti di dati dall’altro di analizzarle in modo approfondito, ottenendo così informazioni che permettono di agire in tempo reale. Una necessità della moderna supply chain che è sempre più un’attività che si basa sulla domanda piuttosto che sulle previsioni.  A Green Logistics Expo il futuro è a portata di mano grazie alla partecipazione di aziende leader nelle tecnologie che rivoluzionano il magazzino e alle analisi di scenario dei più titolati ricercatori del settore.

Indietro

Avanti