Mondo magazzino: un nuovo hub strategico a Fidenza (PR) con le più moderne tecnologie

Il magazzino oggi è uno dei pilastri fondamentali del mondo logistico e del trasporto. L’attività di magazzino è infatti fondamentale nella logistica e interessa tutte quelle aziende che, oltre alla movimentazione delle merci, si occupano anche del loro stoccaggio e della gestione sistematica.

Un esempio virtuoso riguarda l’investimento nel parmense: 50.000 mq di immobile per logistica e attività produttive, realizzato in una posizione altamente strategica, a ridosso del casello autostradale A1. Si tratta di una costruzione progettata con un’attenzione particolare verso le tematiche di innovazione e sostenibilità, quest’ultima, tenendo conto a 360° intorno ai grandi temi: ambiente, lavoro in sicurezza, questione sociale, governance e tecnologia.

Numerose le innovazioni introdotte: un impianto fotovoltaico di 6,1 MW sul tetto; colonnine di ricarica auto elettriche all’interno del lotto privato e nei parcheggi pubblici; illuminazione a Led con accensione intelligente; illuminazione esterna studiata ad hoc; sistemi idrici che consentono il recupero delle acque meteoriche ai fini dell’irrigazione del verde antistante; utilizzo di materiali riciclati. E ancora, la presenza di verde all’interno del lotto che consente la riduzione drastica (75% c.a.) del PM 10 generato dai mezzi pesanti, attraverso la piantumazione delle piante prevista da un accurato studio del verde secondo Normative Comunali e Regionali.

La presentazione della prima costruzione interamente realizzata è avvenuta nella sala del Consiglio Comunale di Fidenza, alla presenza del Sindaco Andrea Massari, dell’assessore allo Sviluppo Economico della Regione Emilia-Romagna Vincenzo Colla e dell’ingegner Filippo Salis, CEO di S.F.R.E. Services for Real Estate e partner tecnico di WEERTS insieme al vicesindaco Davide Malvisi e gli assessori Franco Amigoni e Maria Pia Bariggi.

Oggi presentiamo due importantissimi investimenti – ha introdotto il sindaco Andrea Massari -, uno già realizzato e in via di completamento che sarà a servizio ed utilizzato da importanti imprese alla ricerca di soluzioni logistiche d’avanguardia nel settore farmaceutico e della moda, mentre il secondo è giunto alla fase di avvio del cantiere. Spazi e strutture al servizio del mondo produttivo, dunque, con attenzione ai temi dell’ambiente e soprattutto alle condizioni dei lavoratori. Grazie anche a precise clausole di garanzia (contratti nazionali, sicurezza e formazione) che, come Comune, abbiamo voluto e che Sfre ha accettato condividendo l’obiettivo comune di uno sviluppo socialmente compatibile”.

Soddisfatto anche l’assessore Vincenzo Colla, il quale ha aggiunto: “Oggi ho assistito ad un grande investimento di logistica di cui come Regione abbiamo sempre un gran bisogno, essendo la nostra una realtà che esporta i propri prodotti manifatturieri in tutto il mondo. Si tratta poi nel caso specifico di un investimento particolarmente importante perché va a ridisegnare anche gli aspetti qualitativi della logistica a supporto e a servizio delle imprese; un intervento, dunque, che guarda al futuro e che per questo è per noi di grandissimo interesse”.

Filippo Salis, CEO di SFRE: “Il Fidenza Logistics Park è il risultato di una serie di scelte progettuali in grado di garantire elevate performance.  La robotica al suo interno, la costante attenzione al contesto urbano circostante e il pieno rispetto dei criteri ESG-dalla progettazione al cantiere e fino alla messa in esercizio- ne fanno un immobile perfettamente rispondente alle esigenze della nuova industria leggera. Desidero a questo proposito ringraziare il Sindaco di Fidenza Andrea Massari, l’Assessore regionale allo sviluppo economico Vincenzo Colla e la Direzione Tecnica tutta per aver lavorato in totale sinergia, con l’intento di dare dei reali benefici economici e migliorie per valorizzare al meglio il territorio del Comune di Fidenza”.

Gli interventi si realizzano in aree pianificate e previste negli strumenti urbanistici e consentiranno di implementare la viabilità a servizio dell’intera area del casello autostradale, tra le opere previste a corredo del primo intervento, due rotatorie sulla SP12, una già realizzata mentre la seconda molto attesa dalla frazione di Chiusa Ferranda vedrà l’inizio nei prossimi giorni.

L’hub di Fidenza ha convolto tutto il tessuto economico locale, con nuove attività e uno sviluppo dei consumi e di tutta la filiera della logistica. Questa è la dimostrazione che il magazzino è il cuore pulsante delle attività logistiche ed è un punto focale su cui soffermarsi per introdurre nuove metodologie innovative e un’attenzione costante al tema della sostenibilità, come verrà discusso durante Green Logistics Expo, dal 9 all’11 ottobre a Padova.