“Mondo Magazzino”

Al centro di Green Logistics Expo un “Nodo” fondamentale di una logistica efficiente e sostenibile

Tutto cambia, cambia il magazzino, la sua concezione, le sue funzioni. Le novità che stanno investendo in questi anni uno dei nodi fondamentali della logistica sono davvero tante. Coinvolgono l’intralogistica, ma anche il territorio, l’uso del suolo da parte degli immobili, le funzioni sociali che possono svolgere.

La transizione energetica e in generale le esigenze di sostenibilità suggeriscono di far diventare i magazzini anche produttori di energia. Grazie alle grandi superfici delle loro coperture e aiutati da moderni sistemi di accumulo per garantire continuità, stanno diventando “nodi” fondamentali non solo per le merci ma anche per quella che alcuni studiosi hanno chiamato “l’internet dell’energia.” Una nuova funzione con valore economico e ricadute sociali, un percorso sostenuto anche dalla UIR – Unione Interporti Riuniti – che invita i propri aderenti a perseguire per questa via oltre che implementare i processi di efficientamento.

Ma l’aspetto energetico sarà solo uno dei temi al centro dell’ampia area espositiva che Green Logistics Expo dedicherà al “magazzino” nella prossima edizione del 9, 10 e 11 ottobre 2024, considerando sia gli aspetti immobiliari che quelli funzionali, sia quelli relativi ai magazzini dei centri logistici, in particolare multicliente, che quelli interni all’azienda manufatturiera.

Grande attenzione sarà dedicata all’Intelligenza Artificiale (I.A.).  Con il contributo di esperti e soprattutto delle aziende espositrici. Green Logistics Expo cercherà di portare, per quanto possibile, un po’ di chiarezza sull’impatto, fuori dalla fantascienza e ancor più da scenari distopici, sulle azioni concrete e impieghi di questa rivoluzionaria applicazione per la funzionalità ed efficienza dei magazzini e della loro sicurezza.

Un’ulteriore tema sarà quello dell’automazione e robotizzazione già entrata massicciamente, ma che ha ancora molto lavoro compiere. Tra queste soluzioni intelligenti per il trasporto orizzontale delle merci, veicoli a guida laser per la movimentazione a terra di carichi pesanti, applicazioni robotiche con interazione uomo-macchina, innovative strutture di stoccaggio con sistemi automatici per pallet e integrazioni digitali avanzate, spesso progettate “su misura”.

L’attenzione andrà anche sulla parte esterna dei magazzini con i portoni e le rampe di carico e i più avanzati sistemi di sicurezza.

Nuove soluzioni coinvolgono anche le operazioni di picking e pallettizzazione, attività con alto costo operativo. Diminuzione dei costi, efficienza e sostenibilità sono gli obiettivi delle nuove proposte che coinvolgono anche il packaging, soprattutto in chiave green.

Ma l’innovazione coinvolge anche i sistemi di movimentazione e sollevamento a partire dai muletti che presentano nuovi modelli e soluzioni più sostenibili e sicure e in grado di “dialogare” con l’automazione dei nuovi sistemi di stoccaggio.

Di grande rilevanza, infine, il tema dia del magazzinaggio che del trasporto a temperatura controllata, in gran parte dedicata al food.  

Questo “mondo” in grande evoluzione, sia tecnologica che di design, mostrerà le proprie novità in esposizione a Green Logistics Expo e ad esso sarà dedicata un’intera giornata di approfondimento con convegni, seminari, presentazioni.